Kung fu shaolin tradizionale scuola Chang dsu yao

LO STILE
LIAN BU QUAN ( LIEN PU CH'UAN)

练 步  拳
"stile per allenare le posizioni"


Dalle ricerche fatte sembra che di stili con questo nome ne esistano veramente tanti e spesso molto diversi tra loro. E' probabile che molti stili importanti abbiano avuto in passato un proprio 'Lian Bu Quan', ovvero uno stile propedeutico per l'apprendimento delle posizioni di base dello stile principale da insegnare ai principianti prima di entrare nello studio di tecniche più complesse. Per questo motivo non è escluso che si possa sentir parlare del 'Lian Bu Quan' dello stile 'Tang Lang Quan' piuttosto che del 'Ba Ji Quan' o altri stili altrettanto complessi.

Nel caso della scuola Chang infatti, per stile LIAN BU QUAN, si intende una sequenza di due dorme semplici con schema a croce e tecniche base ripetute nelle quattro direzioni (sinistra, destra, avanti, indietro). Metodica che si ritrova per esempio anche nei Kata per principianti che si apprendono per esempio nel Karate (vedi Heian Shodan).

Non si tratta quindi di un vero stile ma di una sequenza di tecniche probabilmente codificata dallo stesso Maestro Chang Dsu Yao per introdurre l'allievo allo studio di stili più complessi come per esempio il MEI HUA QUAN.

L'apprendimento di un arte marziale, in particolar modo per i principianti, tradizionalmente dovrebbe essere limitato alla cura e all'allenamento delle posizioni base.
Questa metodica, che prevede il rimanere a lungo immobili in posizioni fondamentali (Es. 'Zhang Zhuang', esercizio del Palo Immobile) per gli occidentali risulta spesso troppo estrema e porta di conseguenza ad una selezione troppo ristretta di allievi. Allenare una sequenza meno statica ma comunque mirata all'allenamento delle tecniche fondamentali, risulta più semplice da proporre e soprattutto rappresenta un valido approccio al Kung fu più graduale e meno senza dubbio meno drastico.

Attraverso la pratica di questo pre-stile, l'allievo impara le posizioni di base e qualche semplice tecnica che ripetuta molte volte con costanza e soprattutto soffermandosi su ogni movimento, fornisce un'ottima base per un apprendimento più graduale del Kung fu ed aiuta a sviluppare la coordinazione del corpo, l'equilibrio, la stabilità, il corretto allineamento, la contrazione e la decontrazione muscolare, la respirazione e la concentrazione mentale, prepara l'allievo a forme più impegnatve facilitando indubbiamente chi si trova nel ruolo di insegnante.

Il termine 'Lian' infatti, in Cinese è il verbo allenare/allenarsi.

E' bene precisare che per 'Lian Bu Quan' si intende notoriamente anche un vero e proprio stile insegnato all'interno della Zhongyang Guoshu Guan di Nanchino che non ha niente a che vedere con il concetto di Lian Bu Quan sopra citato e che non è quindi attribuibile alla scuola Chang.

Per ulteriori approfondimenti sull'argomento si consiglia anche la lettura di questo articolo messo gentilmente a disposizione da Enrico Storti.

LIANBUQUAN: COSA ASSOCIAMO A QUESTO NOME? Di Enrico Storti

Monastero Shao Lin - Allenamento in un dipinto

Dipinto rinvenuto sulle pareti del
famoso monastero Shao Lin

 

COLLEGAMENTI:

LO STILE SHAOLIN QUAN

MEIHUAZHUANG E KUNG FU CHANG

STUDIARE A SHAOLIN OGGI

GLI STILI DI KUNG FU

I NOSTRI CORSI

Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!

Ultima revisione di questa pagina: 26.01.2009 06:14

QUICK MENU