Kung fu shaolin tradizionale scuola Chang dsu yao

STILI E TECNICA NEL KUNG FU

Stili Kung fu

CONSIDERAZIONI GENERALI

Il Kung fu (Wu Shu tradizionale) inteso come l'insieme di tutte le Arti Marziali Cinesi comprende un numero inestimabile di "stili" e "sottostili" ed è per questo molto complesso, per non dire impossibile, fornirne un elenco dettagliato.
Sembra che il Kung fu venga tramandato fin dal 2700 A.C. dai tempi di Huang Ti, il famoso Imperatore Giallo, che avrebbe addestrato le sue truppe Cinesi con tecniche primordiali di lotta marziale; è facile dedurre che in così tanti secoli queste arti si siano trasformate e tramandate nel tempo dando origine a moltissime varianti che a seconda delle caratteristiche morfologiche e delle esigenze tattiche venivano personalizzate di Famiglia in Famiglia, di Maestro in Maestro.

COS'E' UNO STILE DI KUNG FU?

Uno stile di Kung fu è un particolare ramo dell'arte stessa, un metodo di pratica e di allenamento con una sua codifica (programma di studio), con una propria particolarità e con una propria storia. Come in tutte le arti, anche nel Kung fu esistono molte scuole, molte correnti di pensiero, molti principi diversi che derivano dai vari passaggi generazionali e sono caratterizzati dai bagagli culturali dei Maestri stessi che fino al giorno d'oggi ne hanno tramandato l'essenza.
Molti sono i fattori dai quali gli stili di Kung fu traggono le loro peculiarità ed origini, ad esempio l'area geografica dove vengono praticati e quindi il terreno, il periodo storico di origine più o meno recente, lo scopo che da essi si voleva trarre e le basi culturali e tecniche dei Maestri stessi che li hanno ideati o integrati nel tempo.
Per classificare gli stili di Kung fu esistono delle macro suddivisioni spesso oggetto di accese polemiche in quanto discutibili e talvolta imprecise ma che rimangono comunque l'unico modo pratico per tentare di ordinare gli stili per alcune loro particolarità comuni.

In cinese il termine che noi generalmente preferiamo tradurre con 'STILE' è 'QUAN', che corrisponde al carattere '拳' che letteralmente significherebbe PUGNO. Per questo spesso i nomi degli Stili di Kung fu vengono anche tradotti con 'Pugno', 'Boxe', 'Pugilato'. Ad esepio 'Shaolin Quan' potrebbe essere ugualmente tradotto in "Stile Shaolin' oppure 'Pugno di Shaolin' o anche 'Pugilato (Boxe) di Shaolin'.


PRINCIPALI SUDDIVISIONI DEGLI STILI DI KUNG FU

Queste tre macro categorie sono indipendenti l'una dall'altra e nella maggior parte dei casi ogni ogni Stile di Kung fu è collocabile in ognuna di queste tre.

IN BASE AL TIPO DI
QI GONG
STILI ESTERNI "WAI JIA"
(Scuola Esterna )
STILI INTERNI "NEI JIA"
(Scuola Interna)

Prediligono l'aspetto esteriore di conseguenza sono più aerobici e più duri. Prevalgono velocità e forza esplosiva e sono normalmente più atletici e meno meditativi. Puntano sul condizionamento fisico attraverso l'allenamento duro e prolungato nel tempo. (Es. Ba Ji Quan, Tang Lang Quan).
Il Qi Gong praticato è quindi di tipo 'Wai Dan' (Cinabro Esterno) detto anche Qi Gong duro.
La maggior parte di questi stili è del ceppo Shaolin.

Prediligono l'aspetto interiore di conseguenza sono meno aerobici, più lenti, morbidi e rilassanti. L'allenamento mira al rilassamento attivo del corpo e non allo sviluppo di doti fisiche particolari.
Prediligono respirazione, meditazione e concentrazione dell'energia interiore. (Es. Tai Ji Quan, Xing Yi Quan).
Il Qi Gong praticato è quindi di tipo 'Nei Dan' (Cinabro Interno) detto anche Qi Gong morbido.

La maggior parte di questi stili è del ceppo Wudang.

IN BASE ALLA ZONA GEOGRAFICA
STILI DELLA DEL NORD O LUNGHI
"CHANG QUAN" (Pugno lungo)
STILI DELLA CINA DEL SUD O CORTI
"NAN QUAN" (Pugno del Sud)

Anche detti stili lunghi perchè prediligono posizioni lunghe, piuttosto basse e l'uso abbondante di tecniche di gamba e di tecniche saltate adatte per combattimenti a medio lunga distanza. E' probabile che queste caratteristiche fossero dovute al fatto che la Cina del Nord è ricca di regioni montuose e scoscese e spesso i combattimenti si svolgevano su terreni scoscesi, pendii e balzi. Tutti gli stili derivati da Shaolin sono stili lunghi e traggono la loro origine dall'omonimo Tempio che si trova nella regione del nord 'Henan'.
Con il termine Shaolin spesso si indica infatti l'insieme degli stili del Nord.

Anche detti stili corti perchè prediligono posizioni corte e piuttosto alte, adatte in combattimenti a corta distanza, ed un uso molto ridotto di tecniche di gamba e tecniche saltate.
Questo sembra essere dovuto al fatto che nel Sud della Cina abbondavano zone allagate e risaie quindi le gambe erano spesso sommerse e poco utilizzabili sul campo. Molti di questi stili provengono dai Templi della regione Sud di 'Fukien' che spesso prendono il nome di Shaolin del Sud o Nan Shaolin.

IN BASE ALLA LORO ANZIANITA'
STILI TRADIZIONALI
"WUSHU TRADIZIONALE O GUOSHU O WU YI"
STILI MODERNI (sportivi)
"WUSHU MODERNO"

Sono i più antichi, le arti marziali originali Cinesi così come ce le hanno tramandate i grandi Maestri. Sono molto applicative e realistiche e hanno programmi di studio molto complessi e tecnici. Prevedono l'allenamento non solo esteriore e fisico ma anche quello interiore (Qi Gong). Normalmente lo studio di queste arti prevede anche l'acquisizione di principi teorici molto profondi. Esistono competizioni sportive ma non sono lo scopo principale per cui si praticano questi stili mentre viene data molta rilevanza alla salute e alla difesa personale e quindi all'applicazione. Spesso sono chiamati anche Guoshu (Arti Nazionali) oppure Wuyi (Arti della Guerra).

Sono gli stili tradizionali rielaborati in tempi moderni a scopo prettamente sportivo ed agonistico dove si predilige molto l'apetto teatrale ed acrobatico. Le tecniche sono normalmente poco apllicative e poco realistiche ma molto belle da vedere. Anche le armi spesso sono finte, alleggerite e molto flessibili. Chi pratica questi stili si sottopone ad allenamenti molto intensi di ginnastica acrobatica e corpo libero ottenendo elevate caratteristiche atletiche. In cina questi stili hanno preso la via del professionismo sia a livello di Forme (Tao Lu moderno) che di combattimento (Sanda).

La suddivisione degli stili come riportata nella tabella sopra, è stata da noi adottata al solo scopo di rendere le informazioni più accessibili e più ordinate possibile. Sappiamo e condividiamo pienamente le critiche sollevate da alcuni esperti ricercatori i quali fanno presente che una catalogazione così strutturata è molto limitata e non può avere la pretesa di collocare in modo preciso ogni stile ma rimane comunque un ottimo strumento di partenza per analisi più approfondite ormai adottato da moltissimi libri, testi e siti internet.


GLI STILI DI KUNG FU PRATICATI NELLA SCUOLA CHANG

Gli stili Esterni praticati in Italia nella Scuola fondata dal M° Chang Dsu Yao sono essenzialmente stili del ceppo "Shaolin", ovvero stili cosiddetti "lunghi" o "del Nord". Lo stile principale praticato è il "Meihua Quan" o "Meihua Zhuang". Gli altri stili più importanti del programma della Scuola sono il "Baji Quan", il "Tanglang Quan" e lo stile "Hong Quan".
Lo stile Interno principalmente praticato nella Scuola invece è il "Taiji Quan"

Il Maestro Chang Dsu Yao ha studiato e tramandato i seguenti stili:

- Gli stili della Scuola Chang -
cliccare sullo stile per approfondimenti
STILI ESTERNI (WAI JIA)
STILI INTERNI (NEI JIA)
   
SHAOLIN MEI HUA QUAN
(Stile del Fiore di Prugno di Shaolin)
TAI JI QUAN STILE YANG
(Stile del Polo Supremo)
LIAN BU QUAN
(Stile per allenare le posizioni)
 
BA JI QUAN
(Stile degli Otto Poli)
XING YI QUAN
(Stile del Corpo e della Mente)
HONG QUAN
(Stile del Pugno Rosso di Shaolin)
 
QI XING TANG LANG QUAN
(Stile della Mantide religiosa delle Sette Stelle)
BA GUA ZHANG
(Stile degli Otto Trigrammi)
YUE JIA QUAN
(Stile della Famiglia 'Yue'))
 
ZUI BA XIAN QUAN
(Stile dell'ubriaco degli Otto Immortali)
LIANG YI QUAN
(Stile dei Principi opposti)
GONG LI QUAN
(Forma della Forza Interna ed Esterna)
 
*PEI PAI SHAOLIN QUAN
(Shaolin 'Classico' della Cina del Nord)
SI XIANG QUAN
(Stile dei Quattro Quadrati)
DI TANG QUAN
(Stile delle abilità a terra o delle cadute)
 

* Lo stile 'Pei Pai Shaolin Quan' è stato oggetto di accese polemiche. In effetti con questo termine che in Italiano significa 'Shaolin Classico della Cina del Nord' si è identificato a lungo lo Stile della Scuola Chang. In realtà questo non è altro che un ramo dello stile Shaolin Meihua Quan detto Lao Jia (Antica Scuola). Maggiori informazioni cliccando sul link sopra.

 

COLLEGAMENTI:

IL MAESTRO CHANG DSU YAO

IL KUNG FU

CONCETTI IMPORTANTI E CURIOSITA'

I NOSTRI CORSI

Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!

Ultima revisione di questa pagina: 26.04.2009 11:24

QUICK MENU