Kung fu shaolin tradizionale scuola Chang dsu yao

LO STILE
TANG LANG QUAN (TANG LANG CH'UAN)

螳 螂 拳
"STILE delLA MANTIDE RELIGIOSA "

Mantide Shaolin

Questo stile tradizionale esterno che nasce nel Nord ma si diffonde molto anche nel Sud della Cina, fa parte dei cosiddetti stili imitativi nei quali le tecniche sono ispirate dai movimenti degli animali.
In questo caso, l'animale in questione è appunto la mantide religiosa con la sua classica posizione delle zampe che sembrano riunite in preghiera.

In effetti la guardia base dello stile prevede una posizione delle mani ad uncino con il dito indice in posizione avanzata a formare una punta simile ad un aculeo. Da questa posizione risulta molto immediato sferrare attacchi imprevedibili e soprattutto tecniche di Qinna (leve).

Caratteristica di questo stile, molto applicativo e micidiale, sono proprio le tecniche di parata, immobilizzazione e proiezione.

Tang Lang
Tanglang Quan


Capita di sentir definire questo stile poco applicativo. Questo è totalmente falso!
Lo stile Tang Lang è uno dei più applicativi e irruenti in combattimento se studiato in modo approfondito e con un valido Maestro.
I movimenti sono brevi, mobili ed esplosivi... le mani in guardia sono sempre pronte ad afferrare e spazzare via coadiuvate dall'uso contemporaneo di tecniche di gamba, il corpo è sempre carico come una molla pronta a scattare.
I colpi sono sferrati in parti precise del corpo molto dolorose e vulnerabili grazie alla precisione data appunto dalla posizione delle mani. Bersagli preferiti sono le aree del corpo molli come occhi, gola, labbra e bocca, genitali e altre zone dolorosissime che prendono spunto anche dallo studio dei punti di pressione della medicina tradizionale cinese. Quindi, chi definisce questo stile solo bello da vedere, probabilmente non lo conosce a fondo  o ne conosce solo gli aspetti esteriori delle forme che tra l'altro sono bellissime e molto tecniche.

Mani nello stile della mantide

TANG LANG QUAN NELLA SCUOLA CHANG

Questo stile, fa parte degli stili esterni diffusi dal Maestro Chang Dsu Yao. Come vedremo successivamente, di questo stile esistono numerose varianti e quella conosciuta e insegnata nella scuola Chang si chiama precisamente "Qi Xing Tang Lang Quan" ovvero Lo stile della Mantide delle Sette Stelle.
Questa variante dello stile è una tra le più famose.

Il programma parte dallo studio delle tecniche e delle posizioni fondamentali attraverso una breve forma composta da sette movimenti da ripetere ininterrottamente in maniera fluida ed esplosiva oppure statica da palo immobile "Zhan Zhuang".
Tale sequenza prende il nome di Qi Shou Quan (七手拳) che significa "Le sette tecniche di mano e di pugno"

Numerose ed efficaci sono le applicazioni in combattimento fin dai primi esercizi fondamentali.
La forma principale dello stile è una forma piuttosto lunga e complessa che comprende tutte le tecniche più caratteristiche del Tang Lang.
Il nome della forma è "Qi Xing Tang Lang Quan - Beng Bu" (七 星 螳 螂 拳 - 崩 步) ovvero "I Passi dirompenti della mantide delle Sette Stelle". Il nome prende spunto dai movimenti dei passi molto bruschi, rapidi ed esplosivi.

video Qi Xing Tang Lang Quan - Beng Bu


Quan Pu della forma Beng Bu
(cliccare per visualizzare)


Un altra importante forma che si apprende dello stile Tang Lang nella Scuola Chang è:
"Qi Xing Li Pi Quan" (七 星力劈拳) ovvero "La forza fendente della Mantide delle Sette Stelle.
Si tratta di una forma molto veloce e con movimenti piuttosto lunghi e sinuosi, meno esplosiva ma più fluida rispetto a Beng Bu.

video Qi Xing Tang Lang li pi Quan


Quan Pu della Forma Li Pi Quan
(cliccare per visualizzare)

Anche in questo stile come in altri sono presenti dei combattimenti prestabiliti.


Di seguito approfondiamo l'origine e l'evoluzione del Tang Lang con particolare riferimento alla variante QI XING delle Sette Stelle.

QI XING TANG LANG QUAN
七 星 螳 螂 拳
MANTIDE RELIGIOSA DELLE "SETTE STELLE"

ORIGINI
Lo stile della Mantide Religiosa delle Sette Stelle (Qi Xing Tang Lang) è uno stile del nord.
Non è ben chiaro da cosa derivi il nome "Sette Stelle"; esso potrebbe raffigurare le sette stelle che compongono l'orsa maggiore, ma potrebbe riferirse anche ad altri aneddoti cinesi nei quali la numerologia ed in particolare il numero 7 sono molto frequenti.

Tale forma di combattimento viene attribuita al maestro Wong Long 王朗, nato da una ricca famiglia, conoscitore di diciassette stili e particolarmente esperto in quello delle Dodici Scimmie (Hull Chen quan) e di Tong Bei Quan; al maestro piaceva battersi per vedere i suoi progressi, le sue doti e i suoi difetti. Alcune fonti dicono che Wong Long visse in un monastero Shaolin non come monaco ma come studioso laico e lì apprese lo stile della mantide religiosa. Altre fonti affermano che fu lui ad introdurre a Shaolin questo stile. Si dice inoltre che Wong Long fosse un ricercato politico che si nascondeva ai soldati Mancesi in quanto rivoluzionario e appartenente a sette segrete. Un giorno seppe che nella regione di Henan sul monte Song Shan vi era un monastero buddista i cui Monaci erano famosi per la loro abilità nel Kung Fu. Wong Long viveva nella regione dello Shandong, ma nonostante la grande distanza di quel luogo dal suo paese, si mise in viaggio..

Arrivato al famoso monastero Shaolin, Wong Long incontrò l’abate Fai al quale propose un combattimento per vedere chi dei due fosse stato il più forte. L’abate Fai accettò e senza mettersi di impegno vinse lo sfidante in pochi minuti. A causa della sconfitta Wong Long si ritirò sui monti per meditare. Durante la meditazione fu attratto dal combattimento di una mantide contro una grossa cicala (si dice anche contro un'altra mantide), affascinato dalla ferocia e dall'astuzia dimostrata dalla mantide, decise di studiarla in ogni cosa, e così, dopo un lungo periodo di studio, nacque lo stile.Wong Long decise così di sfidare nuovamente l’abate Fai e vinse.La sorpresa e l'ammirazione da parte dello sconfitto lo portò a diventare allievo del suo vincitore.

Il maestro Lo Kwang
Il maestro Lo Kwang Yu

CRONOLOGIA DEL TANG LANG

Wong Long
|
Si Lin Sing
|
Si San Jin
|
Wong Ren Shen
|
Huo Lian Lu
|
Fa Su Tong
|
Look Kwan Yu
|
Wong Hou Fun
|
Wong Kon Wung
|
Ch'u Chi Man Chan Jin Yi

Tang Lang Quan

 

Tanglang ch'uan

Questo stile si espanderà in varie parti della Cina grazie ai vari discepoli, che portarono molte variazioni dalle quali derivarono varie scuole. Lo stile, che comprende una densa vastità di tecniche di pugno, calci, gomitate, leve e proiezioni, si esprime nella corta e lunga distanza con rapidita’ alternando tecniche dure (gang) e morbide (yao). Tipiche dello stile sono le mani che simulano gli artigli della mantide religiosa; la tecnica dell’uncino della mantide però non è così apparente nello stile Qi xing Tang lang, quanto in altre scuole, essa infatti è utilizzata prevalentemente per afferrare o mettere in leva le articolazioni dell’avversario.


TECNICA

La posizione di guardia dello stile è piuttosto aperta con gli avambracci in protezione delle parti vitali del busto, questa posizione è nettamente distinta da uella più chiusa adottata ad esempio nel Mei Hua Tang Lang. I movimenti che all’inizio della pratica vengono effettuati lunghi ed armoniosi, per consentire al corpo di acquisire la necessaria coordinazione, diventano veloci e potenti.Una delle caratteristiche principali di questo stile è sicuramente l’assenza di distinzione tra l’allenamento delle forme e quello delle tecniche di combattimento: quasi tutte le tecniche presenti nei taolu vengono difatti sviluppate per essere eseguite effettivamente come applicazione.
Il Qi Xing Tang Lang è uno degli stili tradizionali di Kung Fu che maggiormente risalta l’importanza dello studio delle armi. Questo è dimostrato dal programma di studio che considera molte armi diverse, analizzate attraverso lo studio delle forme singole ed in coppia. Ogni arma sviluppa nel praticante abilità fisica, coordinazione e capacità di maneggio diverse. L’ attenzione, la velocità d’esecuzione, la forza, la precisione, sono diversi per ognuna delle armi che si rendono in ogni caso efficaci quanto pericolose.


Tang Lang Quan

CARATTERISTICHE E DIFFERENZE FRA I VARI STILI DELLA MANTIDE

Vi sono differenze tra il Nord e il Sud:

- NORD -

Sono presenti tecniche che prediligono la lunga distanza, sfruttando soprattutto le estremità degli arti come i polsi, le mani e i piedi. Il movimento è sciolto, fluido e ricco di tecniche di gamba e ha molti atteggiamenti caratteristici della mantide, il movimento ondulatorio del busto che l'insetto usa per spaventare il nemico, le posizioni a braccia aperte che rappresentano la volontà di attacco e quelli a braccia chiuse che rappresentano la volontà di difesa.

- SUD -

Sono presenti tecniche che prediligono la corta distanza, si sfruttano colpi di braccia, gomito, ginocchia e testa. Lo stile è più corto, veloce e compatto. In definitiva è uno stile completo perché lavora la lunga e la corta distanza ed è fluido e rapido. Ecco un elenco di quasi tutti gli stile presenti nel Tang Lang quan:

TANG LANG DEGLI OTTO PASSI (Babu Tanglangquan)

TANG TUI TANG LANG

TANG LANG DELLE SEI ARMONIE (Liuhe Tanglang)

TANG LANG DEL CERCHIO DI GIADA

TANG LANG DEL FIORE DI PRUGNO (MEI HUA)

TANG LANG DELLE SETTE STELLE (CHAT SIN)

TAI CHI TANG LANG

TANG LANG DELLA MACCHIA

CHIU KAI TON LONG

TANG LANG DELLE SETTE SEGRETE

SUN KIK TON LONG

TANG LANG DELLA PORTA SEGRETA (PI MEN)

Potete trovare una simpatica rappresentazione animata sulle origini dello stile cliccando su http://www.youtube.com/watch?v=g_bVwbJqgAM


Articolo di Parretti Francesco e Giacomo Lucarini - Kuoshu.net

segue:

Qixing Tanglang lignaggio
(a cura di Enrico Storti)

Questo albero genealogico è stato pubblicato sul periodico “Zhonghua Wushu” , Numero 5, del 2004, nell’ambito di un articolo dal titolo “Qixing Tanglangquan Shicheng 七星螳螂拳师承(Trasmissione da maestro a maestro del Pugilato della Mantide Religiosa delle Sette Stelle), scritto da Wang Kaiwen 王开文:

Qi Xing tang lang quan Lignaggio

Come nella tradizione di tutti gli stili, il fondatore è Wang Lang 王朗;

il secondo personaggio nella trasmissione soprannominato Shengxiao Daoren 升霄道人 è identificato in
Li Qingyun 李庆云
alla terza generazione troviamo Li Zhizhan 李之瞻 (anche detto Sanjian 三箭);

alla quarta Wang Yongchun 王永春;

alla quinta Fan Xiangsheng 范翔升 (anche conosciuto come Xudong 旭东);

Fan Xiangsheng ebbe numerosi allievi tra cui Yang Weixin 杨维新, Guo Jialu 郭嘉碌, Lin Jingshan 林景山,
Luo Guangyu 罗光玉.

Di seguito sono citati molti allievi di Yang Weixin, Lin Jingshan e Luo Guangyu.
Certamente esistono all’interno del Qixing Tanglangquan altri lignaggi non tutti conformi a questo citato.

Tavola di conversione dei nomi delle varie generazioni

*I nomi in Cantonese non sempre sono l’esatta conversione ma sono i nomi che troviamo in un lignaggio di Qixing Tanglangquan prodotto nel sud della Cina.

CARATTERI
PINYIN
CANTONESE
王朗 Wang Lang Wong Long
升霄道人
李庆云

Shengxiao Daoren

Li Qingyun

Si Lin Sing

李之瞻

三箭

Li Zhizhan

Sanjian

Si San Jin
王永春 Wang Yongchun

Wong Wingchun

Wong Ren Shen

范翔升

旭东

Fan Xiangsheng

Xudong

Fa Su Tong

杨维新

郭嘉碌

林景山

罗光玉

Yang Weixin

Guo Jialu

Lin Jingshan

Luo Guangyu

Huo Lian Lu

Look Kwan Yu

Si ringrazia Enrico Storti per il contributo

COLLEGAMENTI:

I NOSTRI CORSI

LE TECNICHE BASE DEL KUNG FU

I 10 PRINCIPI DI YANG CHEN FU

IL MAESTRO CHANG DSU YAO

Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!

Ultima revisione di questa pagina: 15.11.2008 06:56

QUICK MENU